ENTERTAINMENT MARKETING

Spot 4.0: il nostro concept per la pubblicità video più innovativa

La pubblicità è da sempre avida di nuove strategie per migliorare la sua influenza sui consumatori. Il web è, in effetti, il mezzo principe delle nuove forme di pubblicità del futuro, proprio perché è costantemente in evoluzione e riesce a raggiungere la più grossa fetta di potenziali acquirenti.

Pensa agli e-commerce, che si sono fatti strada nel web all’interno di un’economia colpita dalla pandemia da Coronavirus, imponendosi come strumento privilegiato per gli acquisti di centinaia di migliaia di consumatori.

La direzione della pubblicità del futuro

Le migliori strategie di marketing online sono costate cifre esorbitanti negli anni, ma era l’unico modo per immettersi in un mercato inglobato dall’advertising.
Le interruzioni pubblicitarie sono continue, invadenti: possono stancare il consumatore e generare l’effetto contrario. Chi guarda, non viene invogliato all’acquisto perché è infastidito dall’interruzione al programma che stava seguendo o alla canzone che stava ascoltando. Come nel caso della pubblicità su YouTube, che anticipa il video selezionato, o le interruzioni pubblicitarie in televisione durante un film.

In uno scenario che rischiava di allontanare l’utente dalla pubblicità, alcune piattaforme hanno iniziato a proporre delle versioni a pagamento dei loro prodotti, ma senza pubblicità: l’utente che paga il servizio non è costretto a sorbirsi le ads e la piattaforma ha comunque il suo introito. È la strategia impostata da subito da Spotify, che lo ha reso la piattaforma di streaming musicale che ormai regna nel settore.

Un’altra soluzione verso cui si muove la pubblicità del futuro – e già ampiamente riuscita nel suo intento – è quella di celare la pubblicità all’interno dei contenuti offerti: la promozione è nascosta nell’intrattenimento, quindi non servirà interrompere il programma. Per mostrare la pubblicità di un brand di moda, basterà far indossare l’ultima capsule collection a uno dei protagonisti per generare un boom di vendite.

Una strategia che funziona perché riesce ad attirare l’attenzione di una specifica categoria di consumatori che, però, non sente addosso il peso di una pubblicità. Si riesce, in un solo colpo, a fare marketing e avere un pubblico in target, ma anche a sfruttare le logiche dell’influencing.

Questo format di contenuto è piacevole da seguire perché riesce a raggiungere le esigenze di approvazione del potenziale cliente, senza utilizzare la pubblicità diretta. Hai di certo visto queste campagne su Netflix, con l’inserimento di prodotti sponsorizzati all’interno di puntate di serie tv, ma è anche tutta la logica delle #adv su Instagram che ti avrebbe fatto diventare milionario se l’avessi sfruttato prima di Chiara Ferragni.

Il manifesto di TD Pubblicità: la nostra idea di marketing d’avanguardia

L’approccio che è anche il nostro vanto è quello di raggiungere il consumatore coinvolgendolo all’interno del suo quotidiano, inserendo la pubblicità nei comuni contesti delle sue giornate.
Ci piacciono i video che emozionano e i podcast da ascoltare ovunque, brevi e semplici da seguire mentre si è impegnati a fare altre attività. Il loro successo è oggi associato alla domotica, un campo in cui il marketing online guadagna sempre più spazio: l’intelligenza artificiale riesce ad accumulare una quantità infinita di dati appartenenti al target da raggiungere, e aiuta a strutturare al meglio il lavoro di competizione che per noi è necessario portare in ogni progetto.

Abbiamo così progettato gli Spot 4.0., un concept innovativo per intendere la pubblicità sotto una lente futuristica, che si basa sul creare un prodotto di intrattenimento, un format divertente dentro il quale far passare il messaggio promozionale. Se il pubblico viene coinvolto dal punto di vista emotivo e intrattenitivo, sarà molto più predisposto ad avvicinarsi al brand pubblicizzato, fino al punto di contattarlo da sé.

È questa la logica dell’inbound marketing, direttamente collegata al nostro spot 4.0, il cui obiettivo è quello di invogliare il consumatore a saperne di più sull’advertising che ha intercettato. Gli obiettivi, oltre alla vendita diretta, possono essere l’iscrizione alle mailing list dell’azienda, usufruire dei suoi servizi in abbonamento, lasciare feedback e recensioni, tutti strumenti per raggiungere il tuo potenziale cliente. Il mezzo, è l’entertainment marketing, che passa dalle emozioni per legare alla memoria il brand.

Nessuna carta viene lasciata al caso, in un progetto complessivo, anche stimando il maggiore impatto economico che avranno gli investimenti in marketing nel prossimo futuro.

Un nuovo modo di comunicare il brand

Un’efficace strategia di vendita si pone l’obiettivo di instaurare un nuovo modo di comunicare con il cliente, facendosi trovare pronta al momento giusto e nel posto giusto. Il consumatore vuole consigli, non vuole essere convinto a fare una scelta pilotato da una pubblicità martellante – ed è qui che bisogna agire. Fare business online vuol dire accompagnare il cliente verso ciò che sta cercando, e non spingerlo contro qualcosa che non desidera davvero (o ancora).

I contenuti che vogliamo diffondere, si allineano con gli interessi dei clienti, che diventeranno utenti inbound e contribuiranno ad aggiungere sempre più informazioni. Queste informazioni alimenteranno nuove interazioni che le renderanno ancor più dettagliate, perfezionando la soluzione d’acquisto ideale.

Con la vendita inbound, infatti, si riescono a tracciare i comportamenti digitali dei clienti, fino al punto che saranno gli acquirenti stessi a fornire quelle preziose informazioni utili a concludere la vendita. In più, si crea un legame duraturo con il brand, che, alla fine di tutto, è anche il valore aggiunto cui tutti dovrebbero ambire per creare un marketing davvero di qualità.

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Oppure

Copyright© T.D. srl 2022

Scopri quando verrà pubblicato il Manuale

E la data dell’evento Ufficiale

Iscriviti Alla Nostra Newsletter

Non verrai tartassato tranquillo

Iscriviti Alla Nostra Newsletter

Non verrai tartassato tranquillo

FORMULARIO TD

DEVI AGIRE

Se Non Sei il N.1 nel Tuo mercato
Devi agire , altrimenti verrai Divorato

Se non sei il N.1 nel Tuo mercato devi agire, altrimenti verrai Divorato


I pesci piccoli devono muoversi velocemente se non vogliono essere divorati.

Quelli grossi non fanno altro che mangiare quelli che rimangono indietro.

Il Team della TD lo sa bene.

Quasi tutti i membri che lo compongono, prima di iniziare il percorso in questa azienda, facevano parte di aziende considerate “Pesci Grossi” nei rispettivi settori.

Attualmente, Non siamo l’agenzia N.1 in Italia ad usare tecniche innovative in campo pubblicitario, e verremmo divorati anche noi se non ci sforzassimo al massimo.

Non esistono “giorni di pausa” per noi. Non possiamo permetterceli.

Come non possiamo permetterci di trattare con sufficienza i clienti, o di consegnare lavori mediocri…

…sarebbe la nostra rovina, verremo divorati!

Siamo sempre a controllare gli aggiornamenti di mercato, ad analizzare nuovi trend, ad assicurarci che le campagne dei nostri clienti siano il più performanti possibile, a studiare e testare nuove tecniche da implementare ai nostri attuali servizi, a cercare di nascondere i CD di Annalisa al responsabile del Copywriting…

E poi, siccome non siamo (ancora!) i pesci più grossi, non ti sentirai come una sardina quando verrai a trovarci.

SCOPRI IL TUO GIACIMENTO

Siamo entrati nella
Terza Rivoluzione Pubblicitaria

Le rivoluzioni pubblicitarie sono una vera e propria caccia ai “giacimenti di petrolio”:
fanno la fortuna dei primi che li scoprono.

Ma prima di spiegare il nuovo tipo di pubblicità che sta rivoluzionando tutto il settore vediamo di analizzare i “metodi antenati” che lo hanno preceduto.

Attualmente in Italia se vuoi fare pubblicità, cioè, se vuoi investire in marketing, le opzioni  che hai a disposizione sono 3:

Pubblicità d’Immagine o Pubblicità Creativa:

 

Molto piacevole all’occhio ma estremamente costosa. Anzi, la più costosa di tutte.

Non porta il cliente a comprare o a trasformarlo in un contatto commerciale. Si limita ad attirare la sua attenzione e ad intrattenerlo.

La sua efficenza è difficile da misurare. Attualmente è la pubblicità predominante sul mercato.

Si focalizza sulla propria immagine da trasmettere al pubblico. Potremmo definirla una pubblicità narcisista.

Pubblicità Informativa o Pubblicità di Contenuto:

 

A differenza di quella d’Immagine, questa tipologia di pubblicità punta ad informare il cliente su eventuali benefici tramite i contenuti.

Mantiene attivo l’interesse dei clienti già appassionati all’azienda o al prodotto.

Uno dei suoi principali limiti è che risulta noiosa e difficilmente attira l’interesse di potenziali nuovi clienti.

Non è semplice inoltre, come nella precedente, misurarne l’efficenza.

Ci vogliono un’immensità di contenuti prima di vedere i risultati.

Pubblicità a Risposta Diretta:

 

È la tipologia di pubblicità usata nelle televendite da anni.

Sa catturare l’attenzione del potenziale cliente e pilotarlo da un punto di vista commerciale, trasformandolo in cliente a tutti gli effetti.

Spiega alla perfezione i benefici che può ottenere il cliente con il prodotto.

La sua principale caratteristica è che si basa sulla misurazione dei dati, e quindi possiamo misurare la sua efficenza. A livello di “conversione” è migliore rispetto alle due tipologie di pubblicità precedenti.

Tra i difetti possiamo annoverare la sua scarsa piacevolezza visiva percepita sia da chi la usa che, paradossalmente, da chi la vede.

Danneggia l’immagine aziendale a lungo termine ed è difficile da scalare sul mercato di massa.

CREA LA TUA MACCHINA DI VENDITA

Devi pensare al Marketing come ad una Macchina Generatrice di Profitto

Gran parte delle agenzie pubblicitarie italiane si focalizzano sul traffico, clicks e likes.

Ma è ovvio che quelli non puoi metterli in banca. Aiutano il proprio business? Sì, ma non a sufficienza per sopravvivere.

La nostra agenzia è focalizzata sul ROI (Return of Investment – Ritorno sull’investimento). Ovvero alla pianificazione di strategie di marketing che moltiplicano le vendite e quindi i profitti provenienti dagli investimenti stessi.

Per fare ciò servono però delle tecniche e dei software da usare per misurare i dati, così da poter prevedere i risultati ed il comportamento del mercato.

Questo non solo serve a pianificare una strategia su misura per aumentare le vendite ma anche a correggere, eventualmente, la strategia in corso d’opera ed aggiustarne il tiro.

È importantissimo tenere bene a mente che bisogna lavorare sodo, rimanere aperti al cambiamento, essere ben disposti ad investire sul proprio business e saper aspettare i risultati.

Di fatto, qualunque azienda che non abbia la volontà di reinventarsi è a rischio. E così le persone.

Niente deve essere lasciato al caso: tutto va misurato e studiato nel minimo dettaglio. Solo in questo modo possiamo sapere qual’è la via migliore da percorrere.

Ricorda: solo vincendo la lotteria si guadagna senza sforzo. Quindi, se sei qui per diventare ricco con un click, ovvero senza investire né tempo né soldi, hai sbagliato pagina.

Pubblicità innovativa - Entertainment marketing - Special Report

Scarica le 5 Strategie Gratuite per aumentare le tue vendite

Dopo che avrai visto i risultati siamo sicuri che vorrai provare quelle di livello avanzato