La Piramide di Maslow e le necessità umane

Se conosci il mondo del Marketing e hai studiato approfonditamente la disciplina, sicuramente hai già sentito parlare della Gerarchia dei Bisogni di Maslow, e di conseguenza della Piramide di Maslow, che ne porta il nome… ma quanto la conosci davvero?

Guardando attraverso la lente dei bisogni umani, lo psicologo Abraham Maslow, con il suo modello, offre un quadro potente per comprendere il comportamento, la motivazione e il successo delle persone.

In questo articolo mi addentrerò nell’analisi della teoria di questo psicologo statunitense dal punto di vista personale. Andando più in profondità rispetto ai bisogni fisiologici e di sicurezza, analizzando fattori ricercati come l’autostima, il riconoscimento e la spesso trascurata soddisfazione spirituale che guida il successo professionale.

Visto che è un argomento soprattutto di psicologia, ti sarà utile per gli studi di te stesso a livello imprenditoriale, e ti aiuterà a costruire un altro gradino della tua scala personale per raggiungere il tuo pieno potenziale commerciale.

Spiegazione della piramide dei bisogni di Maslow

La piramide di Abraham Maslow è una delle teorie più note della psicologia. Nella sua pubblicazione “A Theory of Human Motivation” proponeva che le persone hanno una gerarchia di bisogni che devono essere soddisfatti in un ordine particolare: fisiologico, di sicurezza, sociale, di appartenenza e di autorealizzazione.

La progressione verso i livelli superiori è però impossibile fino a quandolo stadio precedente non è stato soddisfatto. In altre parole, non puoi raggiungere il tuo pieno potenziale senza che i bisogni fisici ed emotivi di base siano soddisfatti.

Questa può sembrare una verità ovvia, ma la piramide di Maslow è stata rivoluzionaria nell’illustrare quanto sia essenziale per gli esseri umani soddisfare determinati criteri prima di svilupparli.

Pertanto, la comprensione di questa teoria può aprirti gli occhi nel riconoscere i bisogni umani comuni, renderti più tollerante verso gli altri, verso te stesso, ma anche a sfruttare ciò a tuo vantaggio professionale.

Importanza della comprensione della teoria della piramide per la vita e il lavoro

Abraham, nel suo modello, fornisce anche una comprensione approfondita del perché alcuni elementi nella vita e nel lavoro siano così importanti.

Suddividendo i bisogni umani fondamentali in categorie come: fisiologici, di sicurezza, di amore e appartenenza, di stima e di autorealizzazione, ci fornisce gli strumenti per comprendere più a fondo le nostre motivazioni, il nostro desiderio, e il modo in cui possiamo apportare cambiamenti positivi al nostro percorso.

Se un singolo non soddisfa i suoi bisogni di base, come ad esempio il cibo e l’alloggio, è praticamente impossibile che si impegni per realizzare ambizioni di ordine superiore come l’autorealizzazione.

Comprendere questa teoria è essenziale per massimizzare il proprio potenziale sia a casa che imprenditorialmente, perché ci aiuta ad abbandonare gli obiettivi superficiali che offrono una soddisfazione temporanea, e ci incoraggia invece a scoprire cosa ci motiva davvero per un percorso di vita più soddisfacente.

I. Livello 1: Bisogni Fisiologici secondo la piramide di Maslow

I nostri bisogni a livello fisiologico fondamentali sono alla base della piramide di Maslow, e per una buona ragione: senza affrontare questi requisiti per una buona salute, nessun altro grado di sviluppo personale è possibile.

La maggior parte delle persone è consapevole dei bisogni essenziali come il cibo e l’acqua, ma è importante non trascurare altri bisogni fondamentali come un sonno adeguato, un’alimentazione corretta, un regolare esercizio fisico e abitudini igieniche sane.

L’equilibrio tra questi pilastri del benessere psicofisico ci fornisce la piattaforma stabile di cui abbiamo bisogno per progredire, invece di limitarci alla sopravvivenza. Perché è grazie a queste solide fondamenta, un individuo può salire verso gli stadi più alti della piramide di Maslow per ottenere maggiori risultati e soddisfazioni.

A questa sezione appartengono i bisogni più cruciali (come quelli legati alle funzioni corporee di base come l’ossigeno, l’acqua, il sonno e il sostentamento), e formano nell’insieme lo strato inferiore della piramide, quello delle fondamenta.

Sono quelli la cui definizione si può semplificare in: bisogni “di carenza”, che devono essere soddisfatti per lo sviluppo di un individuo e la cui presenza motiva fortemente la persona finché non vengono soddisfatti. Un desiderio che deve essere appagato a tutti i costi.

Per questo motivo, i bisogni fisiologici hanno la massima priorità nella piramide di Maslow, perché senza di essi non ci può essere salute o speranza in nessuno stadio superiore.

I bisogni fisiologici e come essi influenzano la vita quotidiana

Senza queste necessità di base, non importa quali altri desideri abbia una persona, ne quanto si impegni nel conseguirli, non sarà in grado di realizzarli.

Ne abbiamo la prova ogni giorno:

II. Livello 2: Bisogni di Sicurezza secondo la piramide di Maslow

Al secondo livello della piramide dei bisogni di Maslow entrano in gioco i bisogni di sicurezza.

Secondo la proposta di Maslow, questo stadio è fondamentale per lo sviluppo psicologico di un individuo, e implica la protezione da danni fisici e beni di sicurezza come la salute, le risorse e un posto dove vivere. In parole semplici, comprende la sicurezza fisica ed economica da minacce, pericoli e perdite.

Affinché una persona possa davvero prosperare e crescere, è necessario innanzitutto che si senta sufficientemente al sicuro. Spetta però a ogni individuo capire cosa funziona meglio per lui quando si tratta di misure di sicurezza:

Non esiste una soluzione unica per tutti: La sicurezza è un viaggio personale che ognuno dovrebbe intraprendere per raggiungere il proprio massimo potenziale.

Se dovessimo considerarla da un punto di vista prettamente pratico, ci basterebbe esaminare come si sentono le persone libere quando il loro senso di sicurezza viene minacciato o compromesso.

Purtroppo, e come capita anche in altri ambiti, spesso diamo per scontata la sicurezza fino a quando non sorgono esigenze che richiamano la nostra attenzione.

Avere la giusta misura di sicurezza ti darà la tranquillità che ti permetterà di raggiungere con fiducia gli obiettivi personali e professionali che ti sei posto nella vita.

I bisogni di sicurezza e come essi influenzano la vita quotidiana

Dall’autenticazione biometrica per il controllo di documenti importanti, alle reti private virtuali per la sicurezza delle comunicazioni online, le esigenze di sicurezza sono parte integrante della vita quotidiana nell’era digitale in cui viviamo.

Che si tratti di proteggere le transazioni bancarie digitali, di proteggere le cartelle cliniche da accessi non autorizzati o semplicemente di tenere al sicuro le proprie famiglie durante le vacanze, la sicurezza è una necessità che accomuna tutti.

Ogni giorno vengono scoperti centinaia di nuovi metodi di infiltrazione, e le storie di violazioni riuscite aumentano la consapevolezza del mercato, sottolineano quanto sia importante promuovere prodotti in grado di proteggerci.

L’utilizzo dell’autenticazione a due fattori è un chiaro esempio di come andare ad assicurare che i dati delle persone rimangano al sicuro e protetti mentre la tecnologia continua a progredire e a presentare nuove sfide.

La motivazione che ha spinto l’essere umano alla creazione di questi prodotti e servizi è la volontà di colmare, in maniera definitiva, i gap presenti nel mercato per continuare a salire la scala del modello creato da Abraham.

III. Livello 3: Bisogni Sociali secondo la piramide di Maslow

Al terzo livello della piramide di Maslow, occupando un posto di rilievo, troviamo i bisogni sociali.

Questi bisogni consistono sia nei legami con i grandi gruppi, come l’appartenenza alla comunità, a determinati gruppi sociali e alla società, sia a relazioni più piccole, come le amicizie e le relazioni intime.

Fin dalla più tenera età, le persone sono spinte a farsi accettare da chi le circonda e ad evitare le critiche. Ciò è dovuto all’importanza di sentirsi inclusi e apprezzati da un’altra persona o gruppo che è nella stessa nostra condizione.

Inoltre, sentirsi legati agli altri attraverso valori ed esperienze condivise può portare a un senso di comfort e sicurezza che molte persone desiderano. I bisogni sociali spingono a cercare la compagnia degli altri e rafforzano la capacità collettiva dell’umanità di lavorare in armonia verso l’obiettivo comune di raggiungere la felicità e mantenere il benessere.

In parole semplici, i bisogni sociali riguardano tutte le attività legate ai legami relazionali e ai rapporti interpersonali tra gli individui.

Il senso di appartenenza e di accettazione soddisfa il bisogno di amore, sostegno, relazione, amicizia e rispetto da parte degli altri, tutti fattori essenziali per il benessere emotivo degli esseri umani. È stato riscontrato che la soddisfazione di questi bisogni aumenta l’autostima, l’ottimismo, il senso di sicurezza e di protezione e, in ultima analisi, porta a vivere una vita ricca di soddisfazioni.

I bisogni sociali e come essi influenzano la nostra vita quotidiana

I bisogni sociali sono una parte essenziale della nostra vita. Dai bisogni primari di mangiare, bere e dormire a quelli più astratti come l’amorevolezza, il riconoscimento e l’intrattenimento, il nostro cervello è portato a cercare di soddisfarli tutti.

Comprendere questi bisogni sociali ci permette di prendere decisioni migliori su come condurre una vita appagante: ad esempio, possiamo scegliere attività che ci nutrono piuttosto che perdere tempo con cose che non promuovono la nostra crescita.

Possiamo anche cercare di diventare consapevoli dei messaggi più profondi nelle nostre relazioni e interazioni con le altre persone: ci stanno aiutando a raggiungere i nostri obiettivi mediati o li stanno ostacolando? In generale, la comprensione dei bisogni sociali è un fattore chiave per creare soddisfazione nella vita quotidiana.

IV. Livello 4: Bisogni di Appartenenza e Stima secondo la piramide di Maslow

Secondo la Piramide di Maslow, i Bisogni  Appartenenza e Stima rappresentano il secondo grado più alto dei Bisogni Umanistici.

Si tratta di un pilastro fondamentale per raggiungere il vero potenziale umano, poiché è attraverso le relazioni interpersonali che siamo in grado di nutrire e costruire il nostro senso di autostima.

Il nostro bisogno di riconoscimento e accettazione da parte degli altri ci aiuta a plasmare la nostra identità e ci fornisce un codice di condotta con il quale possiamo sforzarci di raggiungere il successo sia a livello professionale che personale. Questa categoria gerarchia dei bisogni della piramide di Maslow, non deve però essere percepita come qualcosa di superficiale, ma piuttosto come un passo necessario verso la padronanza dell’ego e la crescita personale definitiva.

È un bisogno essenziale, ma spesso viene essere trascurato o dato per scontato. Ignorare questo bisogno può far sentire le persone disconnesse a un livello profondo. Inoltre, molti aspetti negativi della vita (come la depressione, l’ansia grave e la scarsa fiducia in se stessi ) sono legati al fatto che un individuo non ha soddisfatto i requisiti sia a livello di stima che di amore/appartenenza.

Offrire agli altri questi bisogni crea un ambiente che facilita la crescita e l’evoluzione delle persone. Ci insegna l’empatia nei confronti di chi ci circonda, perché sono coloro che hanno la necessità di sentirsi inclusi nella nostra cerchia, e a credere ed essere sicuri di noi stessi.

I bisogni d'amore e appartenenza e come essi influenzano la nostra vita quotidiana

Tutti noi abbiamo bisogno di amorevolezza e appartenenza nella nostra vita, sia che questo si manifesti attraverso relazioni significative con amici e familiari, ricevendo conferme da colleghi o coetanei o semplicemente godendo dei semplici piaceri della compagnia umana.

Il nostro bisogno di queste cose fondamentali ci spinge a impegnarci in determinati valori, a esplorare determinate attività e a raggiungere determinati obiettivi per sentirci appagati e connessi con chi ci circonda.

Senza questa connessione quotidiana con gli altri o senza una comprensione più profonda di noi stessi, la vita può diventare solitaria e senza scopo.

D’altra parte, quando riusciamo a soddisfare i nostri bisogni cercando nuove esperienze e abbracciando la compagnia di altri che possono offrire una rete di supporto significativa, possiamo trovare soddisfazione grazie alla comprensione di chi siamo e di come le nostre prospettive personali plasmano il mondo che ci circonda.

Nutrendo una comprensione di base del nostri bisogni appartenenti a questo livello, siamo in grado di trovare gioia nei nostri legami, ma anche di apportare cambiamenti duraturi all’interno di noi stessi, che possono costituire una base per una crescita positiva.

V. Livello 5: Auto-realizzazione secondo la piramide di Maslow

Al vertice della gerarchia dei bisogni di Maslow c’è l’autorealizzazione, ovvero il bisogno ultimo, quando un individuo ha sviluppato e realizzato il proprio potenziale come essere umano.

Questa forma più elevata di crescita dà la sensazione di vivere veramente, e non solo di esistere, con un vero scopo e una vera passione.

Raggiungere questo livello della gerarchia richiede uno sforzo continuo nel comprendere le proprie capacità e il modo migliore per utilizzarle a proprio vantaggio.

L’autorealizzazione può portare stabilità emotiva, relazioni e legami più profondi, lavoro e risultati pieni di significato, saggezza dalle esperienze, accettazione dai fallimenti, i più alti livelli di creatività e molto altro ancora.

Questo avanzamento non è affatto facile; richiede una certa dedizione nell’essere onesti con se stessi e nel riconoscere qualsiasi pensiero o comportamento negativo che possa bloccare la propria crescita personale. Una volta raggiunta, però, l’autorealizzazione può offrire infinite ricompense.

Potremmo dire che questo livello si raggiunge quando una persona “diventa tutto ciò che è capace di essere”, sviluppando il potenziale creativo e l’auto-realizzazione.

Sebbene il raggiungimento di questo stadio implichi la padronanza dei bisogni fisici e psicologici, una volta raggiunto ci permette di acquisire un senso di armonia e di capire noi stessi grazie alla comprensione dei nostri valori e dei nostri obiettivi nella vita. Ci porta ad accettare ciò che ci capita e ad apprezzare le gioie della vita quotidiana. Lavorare per raggiungere i bisogni di autorealizzazione può essere estremamente gratificante e persino liberatorio per chi è alla ricerca di una maggiore crescita e sviluppo interiore.

L'auto-realizzazione nella vita quotidiana

L’autorealizzazione è uno dei concetti più discussi in psicologia, e si riferisce alla realizzazione del proprio potenziale individuale. Questo concetto può essere diverso per ognuno, poiché ogni persona ha qualità e obiettivi unici.

Esempi di autorealizzazione sono presenti ovunque, dai piccoli traguardi raggiunti nel corso della giornata ai traguardi raggiunti nel proprio percorso, come la laurea o la creazione di un business proprio.

Anche le attività apparentemente banali che ci portano gioia dimostrano che l’autorealizzazione può essere trovata nel nostro quotidiano:

Quando ci prendiamo del tempo per analizzare e riconoscere questi piccoli ma significativi momenti e risultati, aiutiamo a costruire l’accettazione di noi stessi e ci permettiamo di raggiungere il nostro pieno potenziale senza giudizi o paragoni.

Come utilizzare la Piramide dei Bisogni di Maslow nel Copywriting e nel Marketing

Ho un’ottima notizia, se capisci bene la Piramide dei bisogni di Maslow, ti sarà possibile scrivere testi che coinvolgano i lettori, e quindi di accompagnare i tuoi potenziali clienti fino alla vendita dei tuoi prodotti e servizi.

Questo perché potrai concentrarti su quale livello gerarchico scegliere per arrivare emotivamente ai tuoi potenziali clienti attraverso le parole.

In pratica, riconoscendo i desideri dei clienti e adattando il tuo messaggio alle loro motivazioni, sarai in grado di evocare una risposta emotiva come mai prima d’ora.

Inoltre, comprendendo l’autorealizzazione dei bisogni, puoi pensare a slogan che enfatizzino i livelli della realizzazione e il benessere, della salute e sicurezza, e così via. Di conseguenza, grazie alla combinazione di persuasività e attitudine a dedicare del tempo alla padronanza della Piramide dei Bisogni, puoi scrivere testi efficaci per diversi tipi di pubblico, facendo sì che si rendano conto dell’importanza per loro di ciò che dici, e capendo di conseguenza che sei in grado di aiutarli a realizzare i loro desideri.

Suggerimenti su come puoi utilizzare le conoscenze di Maslow come imprenditore

Una volta appresa la piramide di Maslow, è importante iniziare a mettere in pratica questa conoscenza nel tuo ambito personale e professionale. Un’ottima procedura per sfruttarne le potenzialità, è usarla come bussola quando prendi decisioni nel quotidiano professionale: ad ogni opportunità che ti si presenta, prenditi il tempo di guardarla in termini di piramide di Maslow, e vedi come questa decisione può aiutarti a raggiungere la realizzazione in ogni livello.

Se una decisione ti porterà ad avere una maggiore autorealizzazione, autostima o anche bisogni fisiologici di base, allora potrebbe essere una buona scelta per migliorare. D’altra parte, se non vedi che esistano le potenzialità necessarie che diano seguito al tuo avvanzamento, probabilmente potrebbe non essere la migliore delle scelte.

Applicando sapientemente gli insegnamenti e i livelli di Maslow, sarai in grado di migliorare il tuo percorso professionale in modo significativo.

Riassunto delle informazioni chiave

SCOPRI QUANDO VERRÀ PUBBLICATO IL MANUALE

Oltre a ricevere la notifica di pubblicazione, riceverai anche uno sconto speciale pochi giorni prima della pubblicazione della prima edizione, che sarà a tiratura limitata.

Scopri quando verrà pubblicato il Manuale

E la data dell’evento Ufficiale

FORMULARIO TD

DEVI AGIRE

Se Non sei il N.1 nel tuo mercato
devi agire , altrimenti verrai Divorato

I pesci piccoli devono muoversi velocemente se non vogliono essere divorati.

Quelli grossi non fanno altro che mangiare quelli che rimangono indietro.

Pubblicità innovativa - Entertainment marketing

Il Team della Tofani Dreams lo sa bene.

Come vedrai più avanti all’interno della Home del sito, abbiamo collaborato, in maniera diretta (Consulenze Marketing, Eventi Esclusivi) o indiretta (attraverso i nostri software: I Got U® e Stand+®) con dei veri e propri colossi (Google, Blackrock, J.P. Morgan, Unicredit, Bugatti…).

Eppure, nonostante ciò, attualmente NON siamo i N.1 del nostro settore, e verremmo divorati anche noi se non ci sforzassimo al massimo. 

Per questo motivo:

Per noi non esistono “giorni di pausa” nè "orari fissi". Non possiamo permetterceli.

Come non possiamo permetterci di trattare con sufficienza i nostri clienti, né di consegnare lavori mediocri

Sarebbe la nostra rovina, e verremo divorati!
Siamo sempre a controllare gli aggiornamenti di mercato, a testare nuovi metodi, ad analizzare nuovi trend, ad assicurarci che le strategie che mettiamo in campo aumentino il fatturato abbassando i costi, e a studiare e testare nuove tecniche da implementare. Ma lo sai qual'è il più grande vantaggio?

Non essendo dei pesci grossi, chi viene a trovarci, non si sente come una sardina pronta ad essere mangiata.

HAI GIÀ SCOPERTO IL TUO GIACIMENTO?

Siamo entrati nella
Terza Rivoluzione Pubblicitaria

Le rivoluzioni pubblicitarie sono una vera e propria caccia ai “giacimenti di petrolio”, e fanno la fortuna dei primi che li scoprono ma…

Oltre a portare tanto profitto, fanno si che in molti provino a cavalcare l’onda con servizi e metodi mediocri… i così detti “Fuffatariani”!

Pubblicità innovativa - Entertainment marketing

Ma prima di spiegare il nuovo tipo di pubblicità che sta rivoluzionando tutto il settore pubblicitario, e prima di spiegare come riconoscere un professionista serio da un fuffatariano, è importante analizzare i “metodi antenati” che hanno preceduto la pubblicità moderna.

Attualmente in Italia chi vuole fare pubblicità ha a disposizione 3 opzioni:

Pubblicità Visual:

Molto piacevole all’occhio ed estremamente costosa. È quella che usano gran parte dei grandi marchi già affermati, come possono essere Zara, BMW, Nike…

Non porta il cliente a comprare subito, né a trasformarlo in un contatto commerciale (Lead). Si limita ad attirare la sua attenzione e ad intrattenerlo.

La sua efficenza è difficile da misurare

Attualmente è la pubblicità predominante sul mercato.

Si focalizza sulla propria immagine da trasmettere al pubblico. Potremmo definirla una pubblicità narcisista.

Pubblicità Informativa o di Contenuto:

A differenza di quella d’Immagine, questa tipologia di pubblicità punta ad informare il cliente su eventuali benefici tramite i contenuti.

Mantiene attivo l’interesse dei clienti già appassionati all’azienda o al prodotto.

Uno dei suoi principali limiti è che risulta noiosa, e difficilmente attira l’interesse di potenziali nuovi clienti.

Non è semplice inoltre, come nella precedente, misurarne l’efficenza.

Ci vogliono un’immensità di contenuti prima di vedere i risultati.

Pubblicità a Risposta Diretta:

È la tipologia di pubblicità usata nelle televendite da anni e da molti Fuffatariani.

Sa catturare l’attenzione del potenziale cliente e pilotarlo da un punto di vista commerciale, trasformandolo in cliente a tutti gli effetti.

Spiega alla perfezione i benefici che può ottenere il cliente con il prodotto.

La sua principale caratteristica è che si basa sulla misurazione dei dati, e quindi possiamo misurare la sua efficenza. 

A livello di “conversione istantanea” è migliore rispetto alle due tipologie di pubblicità precedenti.

Tra i difetti possiamo annoverare la sua scarsa piacevolezza visiva percepita (sia da chi la usa che, paradossalmente, da chi la vede).

Danneggia l’immagine aziendale a lungo termine ed è difficile da scalare sul mercato di massa.

Quale tipologia pubblicitaria usiamo e consigliamo noi della Tofani Dreams:

Ovviamente la risposta è “dipende”.

È impossibile consigliare senza conoscere l’obiettivo che si vuole raggiungere, il settore, il periodo, il livello di consapevolezza del mercato, il cliente ideale, ecc…

Ma riteniamo che la migliore pubblicità sia il giusto mix delle tre pubblicità sopra citate. 


CREA LA TUA MACCHINA DI VENDITA

Devi pensare al Marketing come ad una Macchina Generatrice di Profitto

Gran parte delle agenzie pubblicitarie italiane si focalizza sul traffico, click, i followers e i like.

Aiutano il proprio business? 

Sì, ma non a sufficienza per sopravvivere, visto che non si possono usare per fare la spesa, né per pagare i dipendenti, né per metterli in banca. 

Un’agenzia dovrebbe focalizzare le campagne sul ROI (Return of Investment – Ritorno sull’investimento) e sul ROAS (Return On Advertising Spent). Ovvero alla pianificazione di strategie di marketing che moltiplichino le vendite, e quindi i profitti provenienti dagli investimenti stessi.

Per fare ciò servono però delle tecniche e dei software da usare per misurare i dati, così da poter prevedere i risultati ed il comportamento del mercato.

Questo non solo serve a pianificare una strategia su misura per aumentare le vendite, ma anche a correggere eventualmente la strategia in corso d’opera, ed aggiustarne il tiro.

Pubblicità innovativa - Entertainment marketing
Perché spesso non viene fatto?

Il motivo per cui molte agenzie in italia non si focalizzano sul ROI, è proprio per i costi di messa in opera, manutenzione, professionisti necessari e tempo da dedicare ad ogni singolo cliente. 

Si sa, in Italia tutti vogliono guadagnare il più possibile facendo il minimo necessario.

Non solo, i professionisti che di solito approfondiscono ed iniziano a sviluppare (anche in proprio) campagne basate sul ROI e sul ROAS, lo fanno dopo aver capito quanto bisogni lavorare sodo, rimanendo aperti al cambiamento, ben disposti ad investire sul proprio business e sapendo aspettare i risultati.

Di fatto, e non è un segreto, qualunque azienda che non abbia la volontà di reinventarsi è a rischio. 

Niente deve essere lasciato al caso: tutto va misurato e studiato nel minimo dettaglio. Solo in questo modo si può sapere qual’è la via migliore da percorrere.